Enginsoft per la digitalizzazione

 

Smart ProdACTIVE , una soluzione Enginsoft, è un esempio di piattaforma innovativa per la fonderia in grado di diagnosticare in tempo reale la Qualità, Energia e Costo del processo di produzione, coprendo il 100% dei prodotti e proponendo le opportune retroazioni per ottimizzare il set-up dei parametri di processo utilizzando modelli cognitivi predittivi (basati su intelligenza artificiale).


Dati provenienti da smart prod ACTIVE per l’elaborazione con il Modello di costo:

 

  • Tempo ciclo reale misurato derivante dalle diverse fasi
  • Consumo istantaneo di energia dei diversi apparati: forno, pressa, robot, trancia, termoregolatore….
  • Numero corrente di scarti su numero di battute
  • Tempi di fermo macchina di qualsiasi entità
  • Operatore in azione

Lo sviluppo di questi strumenti si è appoggiata a numerosi progetti di ricerca (dal progetto Metro al MUSIC) tutti orientati alla Produzione a Zero Difetti (Zero Defect Manufacturing) attraverso lo studio e innovazione di 3 elementi fondamentali:

 

  • PROCESSI e MATERIALI: evoluzione nelle leghe, loro caratterizzazione e nuova normativa
  • PERSONE: competenze di ieri/oggi, percorsi formativi e nuovi profili del futuro
  • STRUMENTI: sistemi integrati dalla simulazione, alla mappatura dei difetti, sino al controllo pro-attivo della produzione


Il futuro ci riserva una nuova sfida nel far confluire tutte le conoscenze acquisite negli ultimi anni in un sistema digitale in grado di integrare Processi, Persone e Strumenti al fine di gestire efficacemente i processi di fonderia nella produzione di getti ad elevata qualità e minor costo.

In particolare nel contesto della digitalizzazione in fonderia, la standardizzazione e normativa nel quality mapping è un pre-requisito imprescindibile per correlare la classe dei difetti con il data mining del processo produttivo.

Un sistema di monitoraggio deve essere supportato da logiche di Alarm e Warning che guidano l'operatore verso individuazione del difetto e le cause che lo hanno generato per procedere con una retroazione efficace e tempestiva.

  • Come si digitalizza il quality mapping?
  • Quali le cause che generano i difetti e l'abbassamento delle prestazioni meccaniche?
  • Come si suggerisce la retroazione?

La soluzione ottimale del ciclo produttivo esprime il miglior compromesso fra massima qualità, minor consumo di energia e riduzione dei costi. Il modello di costo può essere usato per guidare le scelte progettuali e per controllare l'effetto degli scarti, delle operazioni di manutenzione e in generale della gestione della produzione sul costo del singolo getto prodotto.