Obiettivi

La competitività delle fonderie avviene attraverso l’innovazione mirata all’efficienza e alla qualità

SINFONET si propone come Centro di eccellenza regionale per:

  • Ricerca, sviluppo, innovazione e trasferimento tecnologico, digitalizzazione
  • Integrazione fonderie con fornitori (servizi, materiali, tecnologie) e aziende metalmeccaniche
  • Formazione e qualificazione di risorse umane in ambiti scientifici, innovativi e multi-disciplinari
  • Partecipazione a bandi di finanziamento
  • Internazionalizzazione e individuazione nuovi mercati

obiettivi

 

SINFONET crede nella Fonderia come “Capofila" di una intera filiera produttiva: la fonderia deve integrare in maniera efficiente le competenze, i prodotti e i servizi di tutti i fornitori mettendo a frutto l’esperienza di Innovazione e trasferimento tecnologico maturata negli ultimi 15 anni (sinergie tra università e imprese) a favore della massima Trasversalità per i sistemi informatici, dispositivi meccatronici, ottimizzazione energetica, tecnologica, gestionale, modelli numerici e metallurgici di simulazione di processo.


Gli ambiti di attività delle rete SINFONET:

  1. basata su tecnologie abilitanti quali le nanotecnologie e i materiali avanzati, i sistemi avanzati di produzione, ICT
  2. approccio basato sulla conoscenza (integrata e trasversale lungo la filiera e verso gli end-users), e non più sul consumo delle risorse
  3. sostenibilità ambientale (utilizzo di leghe metalliche riciclate, minimizzazione degli scarti, e degli sprechi di risorse e di materie prime)
  4. centralità al fattore umano: nuove specializzazioni, competenze, figure professionali (e quindi occupazione)
  5. "cross-fertilisation": coinvolgimento di fornitori e end-users, che si indirizzano ad una ampia gamma di mercati
  6. avanzate tecniche di calcolo ingegneristico (simulazione processo,  progettazione integrata processo-prodotto, progettazione attrezzature),
  7. sistemi innovativi di automazione delle operazioni di realizzazione di anime e modelli, lubrificazione degli stampi, movimentazione e colata/iniezione delle leghe liquide, lavorazioni meccaniche sui getti grezzi,
  8. sistemi intelligenti (basati su sensori di temperatura, pressione,     avanzamento metallo, rilevamento gas) per monitoraggio real-time, controllo e ottimizzazione processo,
  9. modelli avanzati di correlazione tra grandezze fisiche coinvolte nei processi, caratteristiche metallurgiche e microstrutturali, prestazioni finali dei prodotti,
  10. strumenti predittivi degli aspetti economici del processo (modelli di costo real-time) e delle ricadute ambientali del ciclo produttivo (metodologie Life Cycle Assessment).